Cambiare vita a 40 anni: come reinventarsi sul lavoro

 Cambiare vita a 40 anni è più che possibile. A patto, però, che tu abbia una buona strategia e una buona consapevolezza di ciò che è importante per te e di ciò che vuoi. Fatta questa premessa, vediamo come fare per cambiare vita quando la società ti considera troppo vecchio (o vecchia).

Cambiare vita a 40 anni in Italia: una storia personale

In realtà te ne potrei raccontare più di una, di storie, ma cominciamo con quella che conosco meglio: la mia. Io, al momento, sono un coach, ma non lo sono sempre stato. Da giovanissimo ho iniziato la mia carriera come informatico e ho fatto questo mestiere per oltre due decenni.

Poi, all’età di 40 anni è successo qualcosa. Un evento esterno ha preso la mia vita e l’ha sbatacchiata a dovere. Da un momento all’altro, mi sono ritrovato senza un lavoro, senza soldi e, come se non bastasse, con un matrimonio agli sgoccioli.

Una brutta situazione che, tuttavia, mi ha dato la possibilità di fare chiarezza dentro di me. Anzitutto, ho capito che il lavoro che facevo non mi piaceva più. Ero bravo, ero talentuoso, ma mi annoiavo terribilmente. Poi ho cominciato a esplorare altre aree della mia vita, grazie a un percorso che avevo intrapreso insieme a una coach.

La decisione di affidarmi a una professionista è stata casuale, più di pancia che di testa. Ma mi è servita per aprire gli occhi su molte questioni e soprattutto per capire che avevo bisogno di cambiare vita.

Non sto a darti troppi dettagli (se ti interessano, comunque, il sunto della mia vita lo trovi nella sezione About), fatto sta che l’ho fatto: sono riuscito a cambiare vita a 40 anni (41, in realtà). E non sono l’unico.

A 41 anni sono diventato un coach a tempo pieno e, in oltre dieci anni di esperienza, ho conosciuto tante persone che sentivano la necessità di cambiare vita a 30, 40 e persino a 50 anni. E ce l’hanno fatta, nonostante in Italia si diventi automaticamente vecchi una volta passati i 30. E ti dirò di più: forse, in questo momento, stanno provando a cambiarla di nuovo, la propria vita.

Voler cambiare vita è normale

Voler cambiare vita, indipendentemente dall’età che si ha, è più che normale. Perché l’essere umano non è un animale statico, ma un sistema complesso, in continuo divenire.

Il lavoro, la città in cui vivi, la famiglia che hai costruito, per quanto possano sembrare pilastri solidi e incrollabili, potrebbero venir meno o indebolirsi in qualunque momento, per le più disparate ragioni.

Quindi, se sei in una fase della tua vita in cui senti che un cambiamento è necessario, non colpevolizzarti, non pensare che sia troppo tardi per chiederti che vuoi fare e chi vuoi essere da grande. Piuttosto, prova a sfruttare questo momento per fare chiarezza dentro di te e capire in che direzione vuoi andare.

È un periodo da non sottovalutare: da questo momento di confusione potrebbero venire fuori informazioni preziose, che potrebbero aiutarti molto nel ritrovare la tua serenità e la tua soddisfazione.

Pensa a Dante: anche a lui è successo di trovarsi disperso in una selva oscura, ma è proprio grazie alla via smarrita che è diventato immortale.

Come cambiare vita a 40 anni: gli step

Abbiamo capito che si può fare, che tanti ce l’hanno fatta e che tutto è normale. Ora veniamo al sodo: come faccio, concretamente, a cambiare vita a 40 anni?

1. Fissa una meta.

Prima di fare qualunque cosa, prova a capire dove vuoi andare. Non intendo la nuova città né il nuovo lavoro. Intendo: che tipo di persona e di professionista vuoi diventare? Che tipo di vita vuoi condurre? Che tipo di lavoro potrebbe andar bene per te?

Per capire queste cose, occorrerebbe fare un lavoro approfondito su due fronti. Quello valoriale e quello relativo ai talenti.

I valori sono la tua bussola, sono quello che è importante per te in questo momento, è ciò che rende ricca e soddisfacente la tua vita. Sono quelle caratteristiche per le quali vorresti che i postumi si ricordassero di te. Per tirare fuori queste informazioni, puoi fare l’esercizio dell’ottantesimo compleanno.

È il tuo compleanno, compi 80 anni e sei alla tua festa. Intorno a te ci sono la tua famiglia, i tuoi amici, i tuoi colleghi di un tempo. Ci sono, insomma, le persone che ti conoscono meglio e alle quali vuoi bene. Alcune di loro prendono in mano il microfono e iniziano a parlare di te: cosa dicono? Quali sono le caratteristiche di te che sottolineano?

Da quello che verrà fuori potrai ricavare i tuoi valori.

Per quanto riguarda i talenti, questi non sono le tue competenze tecniche, ma ciò che ti viene naturale fare. Puoi essere una persona naturalmente portata per l’ordine e l’organizzazione, oppure ti viene naturale sfornare idee o ideare strategie.

Capire cosa sei in grado di fare senza alcuna fatica, può aiutarti a capire che tipo di lavoro potrebbe fare al caso tuo. E come lo capisci? Lavorando su di te. Nel mio libro trovi diversi esercizi creati appositamente per identificare i talenti. Nelle mie sessioni, uso anche un test di assesment scientifico grazie al quale è possibile scoprire i propri talenti in modo accurato, preciso e approfondito. Se ti interessa, puoi contattarmi per una prima sessione.

2. Non buttare via niente.

Un pensiero molto comune che spesso frena dal cambiare vita, a tutte le età, è l’idea di dover buttare tutto ciò che si è appreso nel corso degli anni. Niente di più sbagliato.

Io ho cambiato completamente settore, ma il mindset da informatico mi è servito ad avere un approccio più pratico e quindi a creare dei percorsi che fossero concretamente utili ai miei clienti. Inoltre, il mio passato mi serve per differenziarmi dalla massa: chi lavora nel settore IT, infatti, di solito preferisce un ex informatico piuttosto che uno che non conosce il settore.

Il tuo bagaglio di competenze ed esperienze è un tesoro prezioso, che non vale la pena cestinare. Quello che sai puoi sfruttarlo ancora, ma in modo diverso. Il come puoi scoprirlo solo tu.

3. Chiedere aiuto.

Cambiare vita a 40 anni, con tutto ciò che ne consegue, può fare una grande paura. Una persona esterna può aiutarti a vedere elementi importanti che a te potrebbero sfuggire – per via del fatto che sei dentro alla tua confusione o insoddisfazione. Ti aiuta, quindi, a cambiare prospettiva e a definire in modo più chiaro una strategia più adatta alla tua situazione. Ti può aiutare, inoltre, ad abbassare i livelli di ansia e di timore.

Questa persona non è un amico, ma un professionista: a seconda delle tue esigenze, potresti rivolgerti a uno psicologo oppure a un coach. Se preferisci il coach, non farti problemi a contattarmi.

e-Book di Self Coaching Gratuito

Ho creato questo e-book “Trova la tua strada: per realizzarti nella tua vita lavorativa”

È un Guida di “Self Coaching” GRATUITA per fare chiarezza e tirar fuori le tue risorse migliori, eliminare la confusione e individuare la direzione verso la tua Realizzazione nel lavoro.

50 intensissime pagine, 16 attività per:

  • Aiutarti a capire cosa vuoi fare della tua vita lavorativa
  • Potenziare le tue capacità di analisi
  • Sviluppare una strategia concreta
  • Ricevere un’iniezione di autostima

Con l’iscrizione alla newsletter, riceverai a cadenza approfondimenti sulle tematiche e sugli esercizi che troverai nel libro, più altri regali, per rendere il tuo lavoro di ricerca della tua strada ancora più efficiente!

Vuoi scaricare il libro e accedere al percorso gratuito?

Per scaricare il Test ti iscriverai alla mia newsletter e dovrai accettare esplicitamente le condizioni sulla Privacy.