Hai mai pensato all’idea di avere un mentore?

Avere un mentore al proprio fianco può essere una grande opportunità di crescita professionale, ma anche (e soprattutto) personale. Ci sono, infatti, diversi benefici dalla relazione alunno-mentore, sia per l’uno che per l’altro: mi piace definirlo un “reciproco arricchimento”, uno scambio di competenze, tempo e fiducia.

Ma vediamo insieme cos’è un mentore, a cosa serve e come trovarne uno.

Cos’è un mentore?

Il modo più semplice per capire cosa sia un mentore è partire dall’inizio. La parola mentore deriva dal nome del Maestro di Telemaco, il figlio di Ulisse. Al mentore era stata data la responsabilità di guidare Telemaco per la sua preparazione.

Come avrai capito, dunque, il mentore è un esperto in un determinato settore, che ha il compito di formare e guidare una persona meno esperta. Si tratta di una figura con una grande conoscenza, che la trasmette ad un’altra condividendo i “segreti del mestiere”, in una relazione one to one.

Il lavoro del mentore viene definito Mentoring, termine che descrive l’attività effettiva del soggetto che trasferisce conoscenze ad un altro.

Cosa fa il mentore?

Parlando, nello specifico, delle “mansioni” di un mentore, sicuramente il suo compito primario è quello di creare un rapporto di fiducia con l’allievo che assiste.

Le sue attività principali sono:

  • Condividere con l’allievo il suo sapere, insegnando ciò che sa rispetto ad una disciplina
  • Preparare l’allievo a sviluppare determinate skills
  • Guidare l’allievo verso il raggiungimento di obiettivi di crescita definiti, testandolo nel tempo e spronandolo a dare il massimo
  • Assistere l’allievo in caso di “fallimento” e infondere la fiducia necessaria per una sana ripartenza

Un Libro consigliato

I benefici di un rapporto di mentorship

Come ti dicevo, i benefici di questa relazione mentore-allievo sono per entrambe le figure coinvolte, anche se a primo impatto sembrerebbe che l’unico beneficiario sia l’allievo.

Iniziamo dai vantaggi di un rapporto di mentorship per un allievo (che possiamo chiamare “mentee”):

  • Avere un supporto attivo da parte di uno specialista riconosciuto nel suo campo d’azione
  • Avere maggiori possibilità di sviluppo professionale
  • Ricevere fiducia e rispetto da un “maestro”
  • Ampliare la rete di conoscenze all’interno di uno specifico settore
  • Avere un confronto sulle proprie idee, senza essere giudicato

I benefici di un mentore sono, invece:

  • Tramandare il proprio sapere, condividendo le proprie esperienze di vita
  • Ricevere appagamento e soddisfazione nell’aiutare gli altri
  • Estendere la propria rete di conoscenze
  • Esaminare idee alternative e svilupparle

I benefici in un’organizzazione

L’attività di mentorship genera un impatto positivo anche per un’organizzazione. Mi spiego meglio: capita spesso, all’interno delle aziende, di avere a che fare con nuovi arrivati poco esperti nel loro lavoro. Un collega più esperto può fargli da mentore e formarlo rispetto al lavoro da fare. I vantaggi di questo rapporto si ripercuoteranno anche sull’azienda, perché:

  • La crescita di un collaboratore facilita la crescita dell’intera azienda, sviluppando nuovi leader
  • L’apprendimento continuo e una predisposizione allo sviluppo fanno bene all’intera organizzazione
  • Favorisce un ambiente inclusivo e un clima collaborativo tra colleghi
  • Trasferisce le conoscenze alle “nuove leve”, mantenendo vivo il patrimonio di esperienze dell’organizzazione

Come trovare un mentore?

Trovare un mentore può non essere un’impresa semplicissima. Non esiste un solo modo per trovare il mentore giusto; ci sono però dei consigli che potresti seguire per orientarti nella scelta.

#1 – Definisci degli obiettivi chiari

Il primo passo da fare, prima ancora di scegliere il tuo mentore, è definire chiaramente gli obiettivi che desideri raggiungere. In questo caso, le domande che dovresti porti sono:

  • Che cosa vuoi ottenere dal tuo mentore?
  • Cosa speri di imparare da questa relazione?
  • Qual è il problema che desideri affrontare?

Tieni in considerazione che la maggior parte delle relazioni di mentoring nasce per superare ostacoli ben precisi ed è mirato a trasferirti determinate competenze. Fare chiarezza è fondamentale per trarre il massimo e non rimanere delusi.

#2 – Scegli la persona giusta

Come si sceglie un mentore? Uno dei pensieri più comuni quando si sceglie un mentore è il fatto che questo debba necessariamente essere il numero uno in un settore. Non è così: il tuo mentore non ha bisogno di essere per forza il “primo”. Può essere un professionista più esperto di te in un determinato settore; ad esempio, qualcuno che abbia dai tre a cinque anni di esperienza più di te potrebbe già fornirti spunti di crescita interessante.

Se non sai dove cercare un mentore:

  • Dai un’occhiata sul web. Spesso le community online dedicate a determinate professioni sono piene di esperti che potrebbero essere disposti a farti da mentore
  • Attingi alla tua rete personale. Ad esempio, se vuoi diventare esperto nella gestione dei social media e hai fatto uno stage durante l’università, valuta la possibilità di chiedere alla persona che ti ha accolto in azienda di farti da mentore

#3 – Facilita il lavoro del tuo mentore

Una volta scelto il mentore, è bene che tu faccia il massimo per facilitargli il lavoro. Cosa vuol dire?

  • Ascoltalo con attenzione e rispetta orari e scadenze
  • Fidati della sua opinione
  • Rispetta i suoi consigli. Se ti chiede, ad esempio, di leggere un libro, fallo. Se ti chiede di partecipare ad un evento, fallo
  • Mostra la tua gratitudine. Tieni in considerazione che anche i mentori hanno i loro impegni e una vita privata: rispettala

Trova la tua strada

Ti trovi in un momento della tua vita in cui senti di aver bisogno di eliminare la confusione e ritrovare i tuoi obiettivi?

Se stai cercando di capire cosa fare della tua carriera e in che modo raggiungere i tuoi obiettivi, il mio percorso “Trova la tua strada“ può fare al caso tuo. Si tratta di un percorso che può avvicinarti alla realizzazione personale e professionale eliminando la confusione e rafforzando le tue consapevolezze.

Al termine del percorso:

  • Avrai chiaro cosa è DAVVERO importante per te nella tua vita lavorativa
  • Migliorerai la tua AUTOSTIMA e la tua consapevolezza
  • Ti sarà chiaro cosa ti può dare SODDISFAZIONE nel contesto lavorativo
  • Potrai capire cosa ti sta bloccando
  • Aumenterai le opzioni di azione per CAMBIARE il tuo futuro
  • Potrai prendere decisioni coerenti
  • Ti vorrai anche più bene! 🙂

Per saperne di più, contattami ora!

Libro + Percorso di Self Coaching

GRATIS!

Ebook_Vuoi realizzarti nella tua vita lavorativa

Ho creato questo nuovo libro “Trova la tua strada per Realizzarti nella tua vita lavorativa”

E’ un Guida di “Self Coaching” GRATUITA per fare chiarezza e tirar fuori le tue risorse migliori, eliminare la confusione per individuare la direzione verso la tua Realizzazione nel lavoro.

50 intensissime pagine, 16 attività per:

  • Aiutarti a capire cosa vuoi fare della tua vita lavorativa
  • Potenziare le tue capacità di analisi
  • Sviluppare una strategia concreta
  • Ricevere un’iniezione di autostima

In più riceverai il percorso formativo!

Restando iscritto alla newsletter, riceverai a cadenza video formativi di approfondimento sulle tematiche e sugli esercizi che troverai nel libro, per rendere il tuo lavoro di ricerca della tua strada ancora più efficiente!

Vuoi scaricare il libro e accedere al percorso gratuito?

Si! Grazie!!
Per scaricare il Test ti iscriverai alla mia newsletter e dovrai accettare esplicitamente le condizioni sulla Privacy.

Stai cercando come Realizzarti nella tua vita lavorativa?

Soft Skills risultati eccellenti

Ho creato 4 percorsi che ti aiuteranno!

Trova la tua strada

Sei in Confusione? Ti senti bloccato/a e non sai come muoverti? Non ti è chiara la direzione da prendere per realizzarti nella tua vita lavorativa? Vai al percorso

Career Booster

Vuoi dare una spinta alla tua carriera? Desideri cambiare la tua vita lavorativa? Come fare concretamente? Come dovrei muovermi? Vai al percorso

Builder Up

Può funzionare la mia idea? Come dare nuovo impulso alla mia attività? Cosa devo cambiare? Come trovare la rotta giusta? Vai al percorso

Percorso Decisione

Hai un obiettivo (chiaro?) che vuoi raggiungere in un ambito della tua vita, non per forza lavorativo? Vai al percorso

Sentirsi Realizzati è un diritto!
Non un privilegio per pochi!

Stai cercando come Realizzarti nella tua vita lavorativa?

Soft Skills risultati eccellenti

Ho creato 4 percorsi che ti aiuteranno!

Trova la tua strada piccolo

Trova la tua strada

Sei in Confusione? Ti senti bloccato/a e non sai come muoverti? Non ti è chiara la direzione da prendere per realizzarti nella tua vita lavorativa? Vai al percorso

Career booster piccolo

Career Booster

Vuoi dare una spinta alla tua carriera? Desideri cambiare la tua vita lavorativa? Come fare concretamente? Come dovrei muovermi? Vai al percorso

Builder Up piccoloBuilder Up

Può funzionare la mia idea? Come dare nuovo impulso alla mia attività? Come trovare la rotta giusta? Vai al percorso

Percorso Decisione

Devi prendere una decisione importante ma sei confuso e bloccato? Vai al percorso

Sentirsi Realizzati è un diritto!
Non un privilegio per pochi!