Non ho voglia di fare niente: come ritrovare la motivazione?

Non ho voglia di fare niente”: se ti capita di svegliarti al mattino con questo pensiero in testa, sappi che sei in grande compagnia. Questa è infatti una frase che risuona familiare a moltissime persone.

Persone che hanno vissuto o stanno vivendo un periodo di insoddisfazione, di confusione, di incertezze varie. Come probabilmente lo stai vivendo anche tu, se sei qui a leggermi. E se sei qui, vorrai anche sapere come venire fuori da questa situazione bloccante. In questo articolo provo a darti qualche indicazione.

Perché non ho voglia di fare niente?

Cominciamo dalle cause. Se il tuo pensiero fisso è “non ho voglia di fare niente”, la ragione potrebbe trovarsi in quella cosa che si chiama apatia.

Si tratta di una condizione che si verifica quando non riusciamo più a interessarci di ciò che abbiamo intorno. Il termine deriva dal greco pathos, passione, preceduto dalla a- privativa che ne indica l’assenza.

L’apatia è insomma una mancanza di passione, che può essere sintomo di qualcosa di più grave, come la sindrome depressiva. Se pensi di essere già a un livello piuttosto alto di apatia e che nulla possa smuoverti e restituirti la tua voglia di fare, smetti di leggere questo articolo. Perché, in questo caso, la mossa più azzeccata potrebbe essere solo quella di rivolgersi a un professionista che sappia trattare questa condizione: lo psicoterapeuta.

L’apatia, però, non è sempre riconducibile a una psicopatologia. A volte è molto meno di quello che sembra. D’altra parte, è capitato a tutti di sbuffare un “non ho voglia di fare niente”, ma non tutti abbiamo la depressione.

Questo tipo di apatia ha carattere transitorio: può essere una banale voglia di non fare niente, che dura qualche ora, oppure può essere una spia di un malessere più generale.

Ad esempio, nel mio lavoro mi è capitato più volte di scontrarmi con questo tipo di apatia in quei clienti che lamentavano una mancanza di voglia sul lavoro. E spesso la ragione che li bloccava e li faceva sospirare era legata al fatto che non ne potevano più di fare quello che stavano facendo.

L’ambiente ai limiti della tossicità, le attività monotone e ripetitive, la mancanza di stimoli, il lavoro non adatto a loro: queste cose o alcune di queste erano quelle che maggiormente pesavano sulla motivazione e di conseguenza sulla voglia di fare e di lavorare.

Come ritrovare la motivazione

Se il tuo lavoro ti piace e quindi pensi che non sia questo a farti pensare di non aver voglia di fare niente, puoi provare una di queste soluzioni:

Prova a cambiare qualcosa.

Hai presente Frank Sinatra? In un’intervista dichiarò di detestare la sua canzone più famosa, My way, perché dopo 40 anni non ne poteva più di cantarla. La sua soluzione fu quella di cambiare: cambiare il ritmo e l’orchestrazione. Ai suoi fan, la cosa, non piacque per niente. Ma tu non hai i fan di Sinatra, quindi potresti prendere spunto da quello che ha fatto lui e, senza rischiare nulla, cambiare qualcosa anche tu nel tuo lavoro.

Ad esempio, potresti parlare con chi è sopra di te e chiedere che ti vengano affidate mansioni nuove, più sfidanti, con più responsabilità. Qualcosa, insomma, che sia più in linea con quello che vorresti fare, con i tuoi talenti, i tuoi valori e le tue competenze.

Se lavori con P.IVA, potresti imparare nuove abilità che ti permettano di lavorare su qualcosa di diverso e più stimolante.

Accogli la tua momentanea apatia.

Non ho voglia di fare niente: sei a questo punto, va bene. Ma perché? Questo pensiero, questa apatia possono essere un’utile spia che si è accesa per un motivo ben preciso: darti la possibilità di fermarti e riflettere. Quindi, prova ad accogliere questo momento e sfruttalo per porti qualche domanda, del tipo:

  • Non ho voglia di fare niente perché non mi soddisfa più quello che sto facendo oppure ho perso la motivazione perché è la mia modalità di lavoro (p. IVA/dipendente/remoto/presenza) che non mi permette di esprimermi al meglio?
  • Se cambiassi azienda, le cose potrebbero migliorare o peggiorare?
  • Il lavoro che sto facendo è davvero quello che voglio fare? È davvero questa, la mia strada?

L’aiuto del coaching per ritrovare la motivazione

Le indicazioni che ti ho dato sono cose che puoi concretamente mettere in atto, già da ora. Però sono indicazioni generiche. Ogni essere umano è a sé e le soluzioni non possono essere le stesse per tutti.

Ad esempio, porsi qualche domanda va benissimo, ma è difficile darsi una risposta, se non si ha una buona consapevolezza dei propri valori o dei propri talenti (no, non sono le competenze, sono qualcosa di più profondo). Magari non è questo il tuo caso, ma se lo fosse, potrei venirti in aiuto in altro modo.

Ho ideato dei percorsi di coaching che possono supportarti nel complesso processo che ti porta dalla confusione alla consapevolezza e poi all’azione. A seconda delle tue necessità, puoi consultarli e capire quale tra i tre proposti può fare al caso tuo.

Se non fosse il momento più adatto per un percorso di coaching con un coach, ho anche scritto un libro. Si chiama Trova la tua strada ed è il mio percorso di coaching messo nero su bianco. È ricco di esercizi pratici che ti aiutano a fare chiarezza, a capire meglio quali siano i tuoi valori, i tuoi talenti, la tua personalità e a non farti cadere nella trappola delle convinzioni. Inoltre, potrebbe aiutarti in modo concreto a mettere nel cassetto il pensiero “non ho voglia di fare niente” e a renderlo meno bloccante.

e-Book di Self Coaching Gratuito

Ho creato questo e-book “Trova la tua strada: per realizzarti nella tua vita lavorativa”

È un Guida di “Self Coaching” GRATUITA per fare chiarezza e tirar fuori le tue risorse migliori, eliminare la confusione e individuare la direzione verso la tua Realizzazione nel lavoro.

50 intensissime pagine, 16 attività per:

  • Aiutarti a capire cosa vuoi fare della tua vita lavorativa
  • Potenziare le tue capacità di analisi
  • Sviluppare una strategia concreta
  • Ricevere un’iniezione di autostima

Con l’iscrizione alla newsletter, riceverai a cadenza approfondimenti sulle tematiche e sugli esercizi che troverai nel libro, più altri regali, per rendere il tuo lavoro di ricerca della tua strada ancora più efficiente!

Vuoi scaricare il libro e accedere al percorso gratuito?

Per scaricare il Test ti iscriverai alla mia newsletter e dovrai accettare esplicitamente le condizioni sulla Privacy.